SelfORDER

Da SIMPLYDEVELOP WIKI.

Menù elettronico per la presa comanda effettuata al tavolo direttamente dal cliente, interfacciato ai software di ristorazione.

Ogni tablet è associato ad un tavolo attraverso la lettura di un QRCode generato dal software server.

Il menù viene caricato interamente sul dispositivo e funziona in modalità offline, per ottenere la massima usabilità possibile ed aumentare l'esperienza del cliente.

Sistema operativo Android
Scarica selfORDER da Google Play

Sistema operativo Apple iOS
Scarica selfORDER da Apple Store

Disponibile in demo con attivazione a tempo


Installazione SelfORDER

  • Aprire MySide, tasto destro > Scarica applicazione per nome
  • Nel campo Nome applicazione scrivere WService poi click su OK
  • Nel campo Nome applicazione scrivere WogoAdmin poi click su OK
  • Tasto destro su WService, esegui come amministratore.
    Sarà visibile nei Servizi di Windows se correttamente installato ed avviato.
    Il servizio si de-compatterà in diversi file di appoggio, tra cui 3 batch dedicati all'installazione, disinstallazione e riavvio.
    Il batch d'installazione verrà automaticamente lanciato al primo avvio, ciò vuol dire che l'applicazione s'installerà da sola.
  • In WogoAdmin compilare il campo Azienda, Sedi Gestione Ordini, Categorie prodotti e Listino
  • In EasyRetailPOS, CTRL+SHIFT+D per entrare nel disegnatore, tasto destro FUNZIONE TASTO > Ristorazione > Associa SelfOrder per aprire la finestra di associazione tavolo al dispositivo


Poldo oppure EasyRetailPOS versione alone

  • Configurazione del menù Pocket
  • Configurazione ingredienti
  • Configurazione Set Ingredienti con valore default o selezione obbligatoria
  • I messaggi sono solo liberi
  • Al momento i formati non vengono gestiti
  • Happy Hour con giorni, orari e multi segnalino per gestire i coperti anche con prezzi differenti
  • Gestione limite con o senza blocco su articolo, piatto o gruppo
  • Tasto funzione Associa SelfOrder (403) per aprire l'interfaccia in EasyRetailPOS che permette di associare, tramite scansione QRCode, i tavoli ai dispositivi mobili da posizionare in sala per la presa comanda


WService

Per la comunicazione, se non è attivo non vede il server e quindi su SelfORDER compare un messaggio di offline. Non è possibile iniziare una comanda in quanto viene interrogato il server per verificare lo stato del tavolo (coperti, ordini in corso, etc...)


WogoAdmin

  • Nella sezione Configurazioni, click su personalizza grafica store per creare la grafica dell'home-page dell'app
  • Per i settaggi relativi al menù, consultare la sezione Link dinamici di WogoAdmin
  • Per i settaggi relativi ai prodotti, consultare la sezione Elenco articoli di WogoAdmin


PoldoServer

Elabora le comande, effettua le stampe, gestisce le tabelle OrdiniT/OrdiniR utilizzate per le comunicazioni con selfORDER e WogoAdmin

Nota bene
Se PoldoServer è chiuso non si aggiorna lo stato tavolo

Parametri aggiuntivi presenti in PoldoServer.ini:

  • [PARAMS]
    • TimerSelfOrderSec=10 > Tempo di verifica delle tabelle OrdiniT/OrdiniR
  • [SELFORDER]
    • FileMenuDSE=[INITDIR]\Store\Menu.dse


Associazione dispositivo

Se il tablet non è mai stato associato, alla prima apertura dell'app, verrà visualizzata la maschera di configurazione per scansionare il QRCode o digitare il codice alternativo. Il QRCode oppure il codice alternativo, contengono le informazioni dell'ip server, della sala e del tavolo da associare. Dopo la prima associazione, se è stato configurato un codice operatore in WogoAdmin, si potrà accedere ad una selezione veloce del tavolo con un semplice tap sulla scritta del tavolo presente nella pagina principale oppure sul tasto uscita nel menù. Questa modalità è comoda nel caso in cui il tablet non sia posizionato fisso sul tavolo ma viene utilizzato come menù elettronico da far girare tra i tavoli. Per motivi tecnici, dato che il tablet cerca di lavorare il più possibile in offline, e gestendo gli Happy Hour, può essere associato un solo tablet per tavolo. Nel caso venga associato un nuovo tablet, i vecchi già associati, perdono il diritto di collegarsi mostrando la maschera di configurazione su inizia comanda.


Inizio comanda e coperti

PoldoServer deve essere aperto altrimenti lo stato tavolo non si aggiorna, chiederà sempre i coperti. Nel caso il server non sia raggiungibile o il WService è chiuso, comparirà il messaggio di offline. Se la licenza non è attiva o è scaduta compare il messaggio connessione rifiutata dal server e sul log si potrà verificare anche il codice chiave a cui è collegato il WService.

Inizio comanda effettua una chiamata al server per verificare lo stato tavolo, i coperti e scaricare il menù per poter gestire l'Happy Hour. In questo modo aggiorna eventuali modifiche che sono state effettuate direttamente in cassa o dai palmari POLDO Pocket. Questo permette anche di poter spostare il tablet su un altro tavolo.

  • Se il tavolo è impegnato, si andrà direttamente nel menù per l’ordinazione, altrimenti comparirà la selezione dei coperti.
  • Nel caso sia attivo il parametro Blocca utente ad iniziare comanda, se il tavolo non è già impegnato comparirà il messaggio per la chiamata cameriere. In questo caso il tavolo deve essere impegnato direttamente sul server o da un palmare POLDO Pocket, anche aggiungendo solo i coperti.
  • Nel caso non siano presenti Happy Hour, si avrà direttamente la selezione del numero di coperti, tutti gli Happy Hour attivi nella fascia oraria, compariranno come selezione all'aggiunta del menù alla carta.
  • Nel caso sia abilitato il parametro Blocca menù alla carta, saranno visibili solo gli Happy Hour disponibili o solo il menù alla carta se non ci sono Happy Hour abilitati nell’orario.


L'Happy Hour permette di avere più coperti gestendoli con i prodotti segnalino ed associando ad ognuno il proprio prezzo. I prodotti segnalino devono essere presenti nel menù per poter essere sincronizzati ma non saranno visibili tra le pietanze.

Nota bene
Per essere visualizzati sull'applicazione, i prodotti devono avere tutti il proprio prezzo
Se si acquista l'happy hour, non è possibile acquistare piatti di un menù standard


File e log

selfOrder non utilizza il database ma file JSon caricati in memoria e salvati sul dispositivo. E' possibile utilizzare la versione selfOrder per Windows, scaricabile dal MySiDe per nome scrivendo selfORDER, in modo da effettuare verifiche e debug.

Menu.dse è il file dell’intero menù ad albero (CetegoryProduct): comprende le categorie, prodotti ed ingredienti. SetIngredienti (SetComponent) ed tutti gli Happy Hour attivi anche non appartenenti alla fascia oraria. Il file viene aggiornato su inizio comanda se è differente (CRC nel file) o non presente. Nella cartella store del server è presente il file Menu.dse che viene scaricato, se il file non è presente sul server viene generato dal primo Tablet che ne fa richiesta. Con Inizio Giornata o Trasmissione totale palmari, PoldoServer elimina il file Menu.dse in modo che WService rigenera il file alla prima richiesta dei tablet.

store.dse contiene i dati del PdV, e tutte le configurazioni effettuate su WogoAdmin, es: CodiceOperatoreLinkDyn, MinutesNextOrderLinkDyn, LockInitUserLinkDyn, MinutesNextOrderLinkDyn, QtaMaxCopertoLinkDyn, NumeroListinoLinkDyn

cart.dse carrello della comanda in corso che sarà inviata al server e salvata nelle tabelle OrdiniT/OrdiniR

HomePageDyn.dse file contenente la homepage

Imagesselforder cartella contenente tutte le immagini dei prodotti, sono scaricate al momento della prima visualizzazione sul menù

LogselfORDER cartella contenente i file di log, si può attivare il log dettagliato dal file selfOrder.ini

Config.ini è il file di configurazione di selfORDER dove è presente il codice tavolo, l'idMenu, il numero device e l'ipserver, nel caso di test su Windows si possono impostare anche manualmente con ip localhost 127.0.0.1

selfOrder.ini è il file di configurazione di selfOrder, in caso di test su Windows si possono impostare manualmente

  • [CONFIG]
    • idDevice=1 > Codice assegnato univocamente al dispositivo, visualizzato sulla maschera Config, è mostrato anche sul server nell'elenco Associa SelfOrder
    • CodTavolo= > Il tavolo è nella forma W<codicesala>T<codicetavolo> esempio W1T23
    • ServerIP= > In caso di test su Windows si può impostare il localhost 127.0.0.1
    • CrcMenu=03F29BE1 > Se differente al CRC presente nel file Menu.dse, viene scaricato il menù dal server
  • [LOG]
    • Debug=1 > Attiva il log dettagliato. In questo modo si avranno maggiori informazioni nel file di log presente nella cartella LogSelfOrder, inoltre saranno generati su file i dati che sono gestiti in memoria:
      Debug_HappyAttivo.dse > L'Happy Hour attivato con relative quantità in elaborazione e già ordinate
      Debug_MenuHappy.dse > E' una copia di Menu.dse con i valori dell’HappyHour in elaborazione
      Debug_Tavolo.dse > Lo stato tavolo con le comande già ordinate
      Debug_Riepilogo.dse > Ordinazioni presenti sul server generato dalla richiesta sulla maschera di riepilogo